Il volto umano della sanità. Ciclo di incontri Avis - AUSL

Nell’anno in cui il personale sanitario è candidato al Premio Nobel per la Pace, per essere stato il primo ad aver affrontato la crisi da Covid19, Avis Comunale e Provinciale Bologna insieme all’Azienda Usl di Bologna organizzano un ciclo di incontri a tu per tu con alcuni operatori protagonisti della sanità bolognese.

Il ciclo di incontri dal titolo “Avrò cura di te. Il volto umano della sanità. Storie, Esperienze, Dialoghi di fronte e attraverso la cura delle persone” porterà all’orecchio di donatori, donatrici e cittadini e cittadine le storie e le esperienze di quattro medici, la cui attività è strettamente interconnessa con quella del dono del sangue e del plasma che da decenni porta avanti Avis.

Infatti, obiettivo degli incontri è anche quello di mostrare attraverso le persone coinvolte direttamente, l’importanza del dono di sangue in tutta la filiera trasfusionale e della salvaguardia del diritto alla salute.

Medici, infermieri, donatori e volontari: sono donne e uomini, persone al servizio del sistema sanitario nazionale, al servizio delle nostre comunità, al servizio del bene di tutti.

Il ciclo di incontri inaugura giovedì 21 ottobre ore 20,30 con il dialogo con il Dottor Vincenzo Maurizio Bua, Direttore del Pronto Soccorso e della Medicina d’Urgenza dell’Ospedale Maggiore. Seguiranno poi giovedì 11 novembre alla stessa ora l’intervento del Dottor Mauro
Silingardi, Direttore di Medicina Interna A dell’Ospedale Maggiore, giovedì 25 novembre quello di Nicola Cilloni, Responsabile del Programma di Terapia Intensiva Medico Chirurgica della Rete Ospedaliera, per concludersi venerdì 10 dicembre con la Dottoressa Vanda Randi, Direttore del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Area Metropolitana di Bologna e Direttore del Centro Regionale Sangue.
Tutti gli incontri si svolgeranno presso la Sala Convegni “Cesare Cesari” della Casa dei Donatori di Sangue, in via dell’Ospedale, 20 a Bologna e saranno moderati dal giornalista Lorenzo Benassi Roversi.

Si potrà accedere alla struttura dall’ingresso principale e verrà richiesto il Green-Pass. Inoltre, visti i posti limitati è consigliato prenotare la propria partecipazione, scrivendo una email a bologna.comunale@avis.it.

È possibile parcheggiare nel parcheggio davanti alla Casa dei Donatori o nel parcheggio con ingresso in via Prati di Caprara.